• 20 OTT 14
    Scrivania e monitor: con le posture corrette la schiena non si lamenta

    Scrivania e monitor: con le posture corrette la schiena non si lamenta

    Seduti otto ore al giorno: tra chi studia e chi lavora davanti al pc sono in tanti a soffrire di indolenzimenti e contratture muscolari. Complici del dolori alla schiena, in particolare, la posizione adottata nel sedersi alla scrivania e l`altezza del monitor del computer.  Il mal di schiena (quando dipende da problemi muscolari) viene provocato da posture sbagliate mantenute per troppo tempo- I muscoli si affaticano perché continuamente in tensione, e a lungo andare l`eccessiva tensione può dare contratture. Queste, poi, si `fanno sentire` lungo tutto il muscolo e nel punto di inserzione del muscolo stesso, dove il tendine si attacca all`osso. Come si previene. Per difendersi dal dolore alla schiena è indispensabile programmare nel corso della giornata lavorativa un`alternanza tra fasi di lavoro e di riposo, muoversi ogni tanto ed evitare di rimanere bloccati nella stessa posizione per più ore è l`unico antidoto: un paio di minuti di movimento ogni ora possono essere sufficienti.

    Per chi lavora tutto il giorno davanti al pc o seduto alla scrivania, però, non è comunque sufficiente fare delle piccole pause ogni ora per evitare contratture alla schiena. Fondamentale, infatti, è anche rispettare determinate posizioni ergonomiche:
    1) stare seduti sempre dritti, in maniera che il bacino formi con la schiena un angolo retto;
    2) mai sbilanciarsi in avanti o lateralmente;
    3) la schiena deve essere ben appoggiata alla sedia affinché il peso del corpo venga interamente scaricato sullo schienale;
    4) il monitor del computer deve essere posizionato ad altezza occhi, in modo che la testa non debba piegarsi in avanti o indietro per guardare lo schermo;
    5) la tastiera del pc deve essere posizionata in maniera da permettere un buon appoggio di tutto l`avambraccio.

Pin It on Pinterest