• 31 GEN 14

    Pigri e bugiardi in fatto di sport: facciamo meno di quello che diciamo

    Sia gli uomini che le donne sono grandi mentitori. Almeno per quanto riguarda le performance sportive: i rappresentanti di entrambi i sessi, infatti, affermano di fare più esercizio fisico di quanto ne facciano in realtà. A rivelarlo è uno studio pubblicato sul numero di gennaio di Medicine & Science in Sports & Exercise da un gruppo di studiosi norvegesi guidati da Sindre Mikal Dyrstad dell’Università di Stavanger da cui emerge che, in particolare, gli uomini tendono più delle donne a sopravvalutare l’ammontare totale di esercizio fisico “vigoroso” svolto.

    Lo studio ha visto coinvolti 1.751 uomini e donne di età compresa tra 19 e 84 anni. Ogni partecipante doveva compilare un questionario in cui riportare l’attività fisica effettuata (passeggiate comprese) per tutta la durata dello studio e indossare un accelerometro per registrare il movimento fisico effettivamente svolto. Dall’analisi dei dati raccolti i ricercatori hanno notato che il tempo totale speso a fare movimento fisico non differisce molto tra i due sessi e che sia gli uomini che le donne sovrastimano il tempo trascorso a fare attività sportiva: gli uomini hanno infatti riportato, nei loro questionari, 56 minuti di esercizio in più rispetto a quelli registrati dall’accelerometro, e le donne 52.

    Quanto all’esercizio fisico vigoroso, uomini e donne hanno riportato sul questionario 20 e 12 minuti rispettivamente, mentre gli accelerometri hanno fatto registrare 2,9 e 2,4 minuti. Anche per quanto riguarda il tempo trascorso in poltrona o seduti alla scrivania la percezione di ciò che si fa differisce da quello che realmente accade, e anche in questo caso il discorso vale per entrambi i sessi: gli uomini hanno infatti segnalato sul questionario di trascorrere 439 minuti in sedentarietà e le donne 401 minuti, contro rispettivamente i 565 e i 535 registrati dall’accelerometro.

Pin It on Pinterest